Io rinizio dai quadri e tu?

Benvenuto Settembre!

Capita anche a te che più che gennaio, sia questo il mese dei nuovi inizi? L’inizio dell’anno scolastico, anche se ormai è da un po’ che ho terminato gli studi, mi porta a pianificare il prossimo inverno, i buoni propositi per l’attività sportiva o per i corsi a cui iscrivermi. Per me è il momento giusto per pianificare i prossimi mesi di lavoro, i nuovi progetti, aggiornarmi sugli eventi in città, le mostre, insomma mi guardo intorno con gli occhi bene aperti. 👀

E ogni anno, al ritorno dalle vacanze, ne approfitto anche per prendermi cura della mia casetta, prepararla per l’inverno quando la sfrutterò un po’ di più nelle giornate di freddo. Preparo il nido.

E così anche quest’anno ho approfittato della prima domenica a casa, dopo mesi di gironzoli, per dedicarmi ad attaccare alcuni quadri in soggiorno e in cucina, che attendevano da mesi (alcuni da anni) di trovare la loro posizione definitiva in casa. Ideata la composizione e decisa la giusta posizione, dopo una mattinata in compagnia di chiodi e martello, sono proprio soddisfatta. Inoltre sono felice perchè sono quasi tutti regali di persone care e quindi averli intorno fa bene anche al cuore. 💛

Penso che settembre sia davvero il mese più adatto per cambiare qualcosa in casa, un po’ di aria nuova intorno aiuta ad affrontare diversamente la ripresa dopo le vacanze. Non importa che siano piccoli o grandi interventi, l’importante è approfittarne per realizzare in casa finalmente quel cambiamento che hai in mente da un po’.

Io ho deciso di riniziare dai quadri, ma sto aiutando Alessandra che ha deciso di riniziare ritinteggiando la sua casa e mi ha chiesto una consulenza di relooking per la scelta dei colori e per ricavare nuovo spazio. Giorgia invece per il nuovo anno ha in previsione un trasferimento e così ho studiato apposta per la sua casa da vendere un intervento di home staging e presto inizierò il progetto di relooking della sua nuova casa.

E tu come ti prenderai cura della casa questo Settembre? Da cosa rinizi?

Voglia di mare, #vogliadiazzurro

Non so tu, ma io questo periodo sento più del solito un forte bisogno di natura, di stare in mezzo al verde, alzare gli occhi al cielo e perdere lo sguardo oltre l’orizzonte. E poi ho voglia di mare! 🏝

Sei anni fa ho scelto di trasferirmi a Torino, amo questa città che mi ha accolto a braccia aperte, però soprattutto in estate soffro un po’ la distanza dal mare. Sì è vero c’è la Liguria con il suo mare splendido, ma non è proprio dietro l’angolo. Pensa che quando vivevo a Roma il venerdì, alle 19 in punto, con i miei ex colleghi correvamo fuori dallo studio e di solito prima delle 20 eravamo già in acqua, con tanto di picnic pronto sulla spiaggia.

Comunque tra una settimana iniziano le mie vacanze e farò il pieno di mare e di azzurro e visto il mood della giornata oggi ti mostro il relooking della mia camera da letto, ideato e realizzato qualche anno fa.

Dopo aver imbiancato le pareti, pensa che quella dietro al letto era color nocciola, abbiamo deciso di posizionare il letto sull’unica parete che non aveva prese elettriche. Lo so sembra poco furba come scelta, ma così appena mi sveglio vedo la finestra davanti a me e ho potuto trovare anche lo spazio per la scrivania dove posso lavorare guardando il verde del cortile fuori dalla finestra. Il filo della corrente elettrica è stato portato vicino al letto con una prolunga e poi ci piaceva far scendere dalla volta in copertura le luci laterali dei comodini. Così è nata l’idea di creare un gioco di linee sulla parete per far salire il cavo elettrico fino in copertura.

Tra i vari cavi hanno trovato posto alcune foto ricordo scattate in viaggi passati, tutti in tema mare e azzurro: Normandia, Cabo de Gata e sì anche Fiumicino. Il quadro sulla destra è invece un bellissimo regalo che ho ricevuto: una serigrafia realizzata da uno dei componenti di Equipo Crónica, il gruppo di pittori pop art spagnoli degli anni ’70, e ispirata dai film del regista russo Ėjzenštejn, sicuramente lo conosci per “La corazzata Potëmkin”. È la n. 91 di 150 ed è stata acquistata in un negozio di antiquariato di Valencia.

Quando ho ideato questo relooking ho deciso di dormire sotto a tanti bei ricordi e anche di inverno quando ho voglia di mare e di azzurro mi basta alzare il naso all’insù! 💙

Ah non te l’ho detto, ma il letto è in rovere ed è il modello Gem di Alf Da Frè – Valdesign, acquistato online e di cui mi sono innamorata a prima vista. Il resto degli arredi sono tutti dell’Ikea, tranne il tavolinetto sulla destra che è di Maison du Monde, i vasetti di ceramica sono fatti a mano e con il cuore da una mia amica che me li ha regalati 👩‍❤️‍👩 e peccato che ancora non conoscessi Creative-Cables Store Torino altrimenti i supporti per i cavi elettrici sarebbero stati più rifiniti e più belli.

Le case brutte non esistono

Ogni casa ha la sua storia da raccontare, parla delle persone che la vivono, di quelle che l’hanno vissuta o di chi sta già immaginando la sua nuova vita tra quelle mura.

E sono convinta che no, non esistono case brutte, ma semplicemente case poco valorizzate. Trascurate perché si è sempre di corsa, lasciate andare nell’attesa del momento giusto per trasferirsi o semplicemente inespressive, perché i colori e gli arredi scelti non ne svelano la vera anima.
Restano lì, magari con le pareti che ingialliscono, o le stanze colme di arredi non più adatte alle nuove esigenze e i rivestimenti e le fantasie fuori moda.

E quando si decide di mettere in vendita quella casa non valorizzata, per gli altri si trasforma in una “casa brutta”, che difficilmente in foto fa nascere il desiderio di essere visitata; chi la visita difficilmente riesce a innamorarsene, andando oltre l’apparenza e immaginandola come futura casa. Così restano lì, tristi e invendute.

Amo le case e adoro guardare oltre le apparenze, scovarne i lati positivi e le potenzialità nascoste da fare emergere per mostrare il loro lato migliore.
Questo è il mio lavoro: valorizzo le case ideando e realizzando allestimenti di home staging per aiutare chi vende a farlo prima e al miglior prezzo di mercato o a dare una nuova opportunità alla sua casa ferma da tempo sul mercato, e chi cerca ad innamorarsi a prima vista della sua futura casa.

Perché ogni casa ha tanto da raccontare e io sono qui pronta ad ascoltarla. 🏠🎧😊

Apriamo le porte all’estate

Benvenuta Estate! 🌞
Anche tu come me in questo periodo hai voglia più che mai di leggerezza, di stare all’aria aperta e circondata dalla natura?

Oggi volevo ragionare con te su questa voglia che poi si ripercuote in tutto ciò che facciamo: nei locali chiediamo di stare in terrazza o nel dehor, invadiamo i parchi, le spiagge, ci vestiamo di bianco e di fantasie allegre, pensiamo già a quale sandalo metteremo in valigia e a quale libro leggeremo sotto l’ombrellone. ⛱

Ora immedesimati in una persona che sta cercando casa da mesi, da comprare o da affittare, e immagina cosa può provare quando entra in case buie, con le pareti ingiallite dal tempo, i mobili scuri, i vetri sporchi e le pareti piene di quadri. Anche tutto il resto dell’anno la sensazione non è piacevole, e ancora di più in questo periodo in cui, come te e me, avrà una grande voglia di energia, aria e relax.

Ecco questo è il mio lavoro, mi immedesimo nella persona che sta cercando una casa proprio come quella che tu vorresti vendere o affittare e progetto e realizzo un allestimento ad hoc che gli faccia venire il desiderio di scegliere proprio quella come la sua futura casa. 🏠
Questo è l’HOME STAGING e se vuoi che prepari la tua casa o ti incuriosisce semplicemente l’argomento contattami. 
E ora buon solstizio d’estate.

La sensazione di sentirsi a casa

Chiudi gli occhi e immagina un posto bello e accogliente dove sei entrata negli ultimi tempi, pensa a come ti sei sentita, cosa ti ha trasmesso e alla sensazione che ti ha lasciato.
Ecco questo è il mio lavoro: rendere accoglienti gli spazi per regalarti quella sensazione ogni volta che rientri a casa e questo mi rende felice. E la cosa che mi rende ancora più felice è che lo faccio per ogni tipo di casa: da vivere, in vendita, in affitto, bed&breakfast perché ogni casa si merita di far provare quella bellissima sensazione a chiunque ne varchi la porta. 
Aiuto le case a rinnovarsi e farsi belle per accogliere chi le abita o chi le vorrà abitare regalandogli un sorriso.

Sono i dettagli che trasformano un appartamento in una CASA

Un’idea creativa, due vecchi cassetti, “un pizzico di fortuna”, il lavoro di un papà con le mani d’oro, un quadro regalato da una persona cara, l’amore di Giulia per le piccole cose e i dettagli e la sua passione incondizionata per gli animali, tutto questo è servito per trasformare una normalissima parete bianca in una parete di CASA SUA. E io sono molto felice di aver contribuito alla magia. 

Un appartamento ben progettato è nulla senza l’anima di chi lo vive e che lo trasforma in CASA, per questo ogni mio progetto di relooking di interni inizia sempre ascoltando con attenzione le esigenze della persona che dovrà vivere quello spazio e finisce quando in quegli spazi non vedo il mio stile, ma la personalità di chi li abita.
E questo è il mio obiettivo.

Voglia di nuovo in casa tua

Sarà la primavera, questo tempo un po’ pazzo di un maggio travestito da marzo, ma non senti anche tu quella voglia di novità, di cambiare qualcosa intorno a te? Io ho riniziato a prendermi cura della mia casetta finendo di verniciare sedie, attaccando quadri e spostando piante e tavolini. Ho il desiderio di munirmi di rullo e vernice e dare un tocco di colore a qualche parete, e se non fosse che mi piace ancora molto così e la pittura alle pareti sembra ancora nuova dopo quasi quattro anni, sarei già passata all’azione.

Con questo rinnovamento nell’aria mi è venuta voglia di parlarti di un altro dei miei servizi: il Relooking di interni, qualcuno lo chiama Redesign o anche Restyling, io sono alla continua ricerca di un termine in italiano che mi soddisfi e renda bene l’idea. In parole semplici si tratta di reinventare spazi e arredi per rinnovare la casa, ma senza fare una vera e propria ristrutturazione. Sì hai capito bene: niente demolizioni, spostamenti muri e noiose pratiche burocratiche in comune. Ci si concentra sulle cose belle: colori, tessuti, arredi, accessori, illuminazione e a seconda del budget a disposizione si possono ottenere risultati molto diversi, ma anche con un budget esiguo il risultato è garantito.

É il servizio perfetto per te se:
• hai appena comprato una nuova casa, la spesa è stata superiore a quella prevista, hai fretta di entrarci a vivere e ora non hai modo di ristrutturare, ma vuoi comunque adattarla al tuo gusto e alle tue esigenze
• non hai voglia e tempo di impegnarti in una ristrutturazione, ma vorresti una casa più accogliente e che parli di te
• vivi in affitto, la casa è carina, ma un po’ fredda e non la senti proprio tua
• le tue esigenze sono cambiate e devi ripensare una stanza perché:
– c’è un “nuovo ospite” in arrivo
– hai deciso di iniziare a lavorare da casa e ti serve uno studio tutto per te
– hai deciso di arrotondare affittando una stanza con Airbnb nel weekend
• vuoi finalmente riscoprire il piacere di cucinare in una cucina comoda e invitare amici a cena senza vergognarti della tua casa
• ti piacerebbe rinnovare un po’ la tua casa perché sei annoiata di vedere quel colore alle pareti
• la tua casa è piena di vecchi ricordi e hai bisogno di una ventata di aria nuova

Quali sono i vantaggi:
• lavori edili ridotti al minimo e nessun lavoro di muratura
• nessuna pratica edilizia → più veloce ed economico 
• lavori di realizzazione più veloci 🔜 in pochi giorni la casa è pronta per viverla 
• puoi continuare a viverci mentre la rinnovi
• si dà nuova vita alle cose a cui tieni, ma che ormai ti annoiano
• si sfrutta al massimo ciò che hai → meno rifiuti per l’ambiente 
• più sorrisi e meno stress 🙂🙃

Come funziona?
Il primo passo è conoscerci, di persona o a distanza, mi racconterai le tue esigenze e capiremo insieme i tuoi gusti e le tue necessità, visioneremo la casa o la stanza che vuoi rinnovare, mi mostri i mobili che vuoi tenere e che vuoi riutilizzare. Ti fornirò un report-preventivo con l’analisi dei punti forti da valorizzare e le criticità da risolvere. Se lo accetterai parto con il progetto, inizio con una moodboard di ispirazione con la palette colori che ci guiderà in tutto il progetto e poi si procede a studiare la distribuzione arredi, i colori e le decorazioni. Se vuoi posso consigliarti anche dove acquistare ciò che serve e se hai paura di sbagliare posso accompagnarti negli acquisti o occuparmene io.

Quanto costa un progetto di Relooking?
Ogni casa è diversa e con lei le persone che ci vivono, le esigenze e gli stili, quindi il preventivo va studiato caso per caso, ma posso dirti che si può partire da 250€/300€ per una stanza medio-piccola.

Perché affidarti a me?
• perché mi rende felice saperti vivere bene in una casa accogliente e che possa sentire davvero tua 
• perché amo le sfide e ottenere con poco grandi risultati
• perché da sola rischi di sprecare molto tempo, girare come una trottola e spendere soldi per poi non raggiungere il risultato sperato

Insieme sarà più facile e la tua casa sarà trasformata per evolvere con te! Contattami e raccontami di quali trasformazioni hai bisogno. 

Dieta detox per la tua casa

Anche tu oggi inizi la dieta detox? Io di solito dopo le feste torno ai normali ritmi con tisane, zuppe, frutta e tanta verdura. 

E la tua casa? 

Non mi dire che non hai nemmeno una piantina?! Il verde in casa aiuta molto, depura l’aria, dà allegria e prendersi cura delle piante è un po’ come prendersi cura di sé. 

Questa poi è davvero la stagione giusta. Quindi apri le porte a piante 🌱 e fiori 
A me piacciono molto anche quelle che fioriscono, ma ho un debole per le geometrie delle foglie lucide e verdi.  E tu?

Di quando trasformai una semplice libreria in un mobile

Tu cosa ne pensi dell’IKEA? Oggi ti voglio svelare uno dei motivi perché a me piace, forse sono stata ispirata dal fatto che nell’ultimo mese ci sono andata all’incirca quattro volte per lavoro e non. Perché per lavoro? Forse non te l’ho ancora mai detto, ma oltre alla progettazione e all’allestimento, se ne hai bisogno posso accompagnarti e consigliarti negli acquisti per la tua casa, o se vuoi evitare stress e perdite di tempo posso pensarci io per te. Ma a parte questo, veniamo a noi.

Secondo molti l’IKEA è il male, come tutti i colossi è da tenere alla larga, e poi la qualità è discutibile. Beh io non voglio contrastare con nessuna di queste affermazioni e nemmeno convincerti a comprare per forza mobili IKEA, perché come tutte le cose penso che abbia i suoi pro e i suoi contro.

Oggi voglio solo analizzare due aspetti che non sono da sottovalutare: la flessibilità e la versatilità, aspetti che difficilmente si trovano nei prodotti della grande distribuzione e ancora meno nei “discount del mobile”. Invece l’IKEA ha portato la prefabbricazione e la standardizzazione nelle case di tutto il mondo, ma con un tocco in più: ha progettato i grandi arredi (cucine, armadi, librerie, mobili per il soggiorno, scaffali, etc) con elementi componibili, sì standard, ma personalizzabili dall’utente che può progettarli e comporli in base alle sue esigenze e ai suoi gusti scegliendo ante, maniglie, colori e composizioni.

Questo aspetto non è per niente da sottovalutare, soprattutto se lo pensiamo in vista dei possibili cambiamenti che interessano le nostre vite. Magari oggi sei in affitto e compri un armadio a 2 ante adatto alla tua camera, tra qualche anno compri casa, la stanza è più grande e vuoi ampliare l’armadio, beh con l’IKEA puoi aggiungere dei moduli e l’armadio si trasforma con te e con le tue esigenze, senza bisogno per forza di cambiarlo.

È un po’ quello che è successo con la libreria di Anna e Claudio, che ti mostro qui sotto. Prima era una semplice libreria in una stanza affittata agli studenti, ora dopo dieci anni l’ho trasformata per arredare la loro camera degli ospiti ed è diventata un mobile capiente, con ante per nascondere le cose che non vogliono lasciare in bella mostra, e una parte rimasta ancora libreria. La ricetta della mutazione? È stato sufficiente aggiungere una base bassa da due moduli, quattro ante bianche e una colorata, assemblare il tutto e il gioco è fatto! 
Cosa te ne pare? Io amo tutto ciò che può trasformarsi con te.

Un divano come nuovo senza bisogno di magie

Divano - homestaging

Eccomi qui, ti ricordi il post di qualche mese fa sui consigli per l’illuminazione per la tua casa? Come procede? Hai messo in atto una mutazione cambiando almeno le lampadine?
Spero di sì e che sia diventata un più accogliente, che ti abbia permesso di ritrovare la voglia di passarci un po’ più di tempo e magari di ritrovare la voglia di invitare gente a cena.

Oggi voglio mostrarti un’altra mutazione da mettere in atto per renderla ancora più accogliente e per creare il tuo spazio relax, dove leggere un libro da sola o dove circondarti di amici per un aperitivo: il divano e l’angolo salotto. 🛋

Se sei in affitto o anche se la casa è la tua, ma le spese sono state così tante che il divano nuovo è rimasto in fondo alla lista degli acquisti e non è stato ancora depennato in attesa di un momento migliore, forse stai vivendo anche tu quella sensazione di passare davanti al divano senza alcuna voglia di sdraiarti e guardandolo con aria interrogativa ti viene voglia di chiedergli <<Ma cosa ci fai qui bruttino e solo soletto?>> 🤔
Magari non ti piace la forma, è un po’ rovinato, o ha una fantasia che non riesci proprio a mandare giù, e se il problema è l’unione delle tre l’interrogativo cresce. 
Beh tranquilla che non sei la sola, è capitato anche a me quando qualche anno fa ho cambiato la casa in affitto e ho trovato un divano letto comodo e ampio, ma con con una forma squadrata e spigolosa, una fantasia floreale e un colore che proprio non mi attiravano, in più lì addosso alla parete bianca solo e triste diciamo che non era proprio l’angolo più accogliente della casa.

Volevo ritrovare la voglia di passare qualche serata a casa in compagnia di un buon film o di amici intorno al divano e così ho messo in atto un cambiamento, sì anche se la casa non è mia, ma in affitto, perché ci sto ancora vivendo e me la voglio godere al meglio.

Per dargli una nuova immagine e ammorbidire un po’ la forma ho scelto una stoffa grigia e tanti cuscini in tono con il resto dei colori della casa. Per creare l’angolo salottino ho aggiunto un tappetto e un knit pouf, creato interamente dalle mani magiche della mamma…in realtà un pò di magia c’è stata 🥰. Infine una lampada, un tavolinetto e le piante hanno fatto il resto, che dici? Ti piace la trasformazione? 
Ti assicuro che ci ho trascorso già tante serate piacevoli, da sola e in compagnia, prova anche tu!

I consigli che ti do sono di scegliere un tessuto un po’ pesante, così non fa pieghe e non devi sistemarlo in ogni momento perché scivola, privilegia la tinta unita e i colori neutri così non ti stanchi e gioca con i cuscini per le fantasie e i colori che ti piacciono di più.

Il weekend è alle porte ed è il momento giusto per dedicarti al tuo angolo salotto, se non ti piace cosa aspetti?
Trasformalo e via di aperitivo!